Po Delta Centre for Birdwatching

 
 

Benvenuti nel

portale dedicato al mondo del Birdwatching ed

alle escursioni guidate in Italia

 
 
Dossier
Le nostre Guide
Gabbiani
Uccelli del Delta
Siti italiani
Gallery
Videogallery  
Links
Contatti

 

Nuovo Trip report

in Ungheria,

 clikka qui per leggerlo

 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home
 
 

Una Poiana codabianca, segnalata da Aldo Tonelli su Ebn in data 24 e 25 agosto 2004, è stata fotografata il 26 agosto 2004 da Menotti Passarella a Paltanara (Ro), vicino alla Sacca di Scardovari, Delta del Po....(continua)

 
Poiana codabianca

Le Averle stanno sparendo e altri uccelli delle campagne sono in forte diminuzione. Forti sospetti si nutrono su certi pesticidi, come l'IMIDACLOPRID, che è risultato estremamente tossico. Si è constatato che i passeri che hanno consumato granaglie contenenti imidacloprid sono stati interessati da gravi sintomi. Questo pesticida induce inoltre l'assottigliamento del guscio delle uova. Scopri come questo veleno stia facendo sparire anche le api dalle campagne leggendo questo dossier di mieliditalia.it

 
Averla cenerina

Quando nel XIV secolo la legislatrice sarda Eleonora d’Arborea (1350-1403) compilò il codice di leggi denominato Carta de Logu vi inserì un articolo in cui si vietava severamente la cattura di falchi adulti e il prelievo dei nidiacei. Tale articolo si riferiva a tutti i rapaci e si suppone fosse stato inserito dalla legislatrice sarda soprattutto per assicurarsi il monopolio della pratica della falconeria; ma il risultato, dal punto di vista protezionistico fu rilevante e per l’epoca veramente singolare. Molti anni più tardi, nel 1836, il generale Alberto Della Marmora scopriva nell’isolotto del Toro (Sardegna Sud occidentale) un piccolo ed elegante falco sino ad allora sconosciuto che presentava due fasi di colore...(continua)

 
Falco della regina

Una Cannaiola di Blyth (Acrocephalus dumetorum), terza per l'Italia, è stata catturata il 23 maggio 2004 alla Tomina, Modena.

Dopo l'Averla bruna una nuova rarità da questa bella oasi nella campagna emiliana. Vedete alcune foto qui , insieme ad alcune informazioni utili.

 
Cannaiola di Blyth

Cambiamenti nelle pratiche agricole circa 3.600 anni fa resero possibile l’ingresso nell’Italia settentrionale della Passera oltremontana che cominciò ad ibridarsi con la Passera sarda, a quei tempi diffusa anche al nord, dando origine alle prime popolazioni della Passera d’Italia. Nel 2004 la Passera sarda ha ricominciato a nidificare nella Pianura padana, colonizzando il Delta del Po. Leggi la storia di questo ritorno

 
Passera sarda

 

 

 

 

 

Iscriviti a dig-ita
Powered by it.groups.yahoo.com
 

CREATED BY

Ing Dario Biolcati Rinaldi

 

Aster snc

Tel./Fax +39.0533.999523

Cell. +39.348.3963900

info@birdingitaly.com

 

 

 .

birdwatching birding in Italy

 

     birdwatching  
       

 

 

 

  

Il portale dei tuoi viaggi

  Viaggi / Vacanze / Turismo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

birding    birdwatching     bird     italy         ornitologia      digiscoping